#S4P2018

DISUGUAGLIANZE GLOBALI

15-16 NOVEMBRE 2018 UNIVERSITÀ BOCCONI

X

Brian Wood

Coordinatore "Arms Control and Security Trade" Amnesty International

Brian Wood ha coordinato e gestito l’azione di ricerca, politica e sostegno sul controllo delle armi e diritti umani presso Segretariato Generale di Amnesty International fin dal 1995. Ha sviluppato politiche e aspetti legali molto dettagliati per migliorare le regolazioni degli stati sul trasferimento e l’uso di armi convenzionali ed equipaggiamenti di sicurezza, incluse piccole armi e tecnologie di sorveglianza e politiche per proibire strumenti di tortura e armi disumane.
Nel 1993 Brian Wood e altre tre persone hanno formulato una proposta per un trattato per un Codice di Condotta sul trasferimento delle armi nell’Unione Europea, proposta che si è sviluppata in una campagna globale per un Trattato sul Commercio di Armi (ATT) che ha coinvolto il Dr. Oscar Arias e altri vincitori del Premio Nobel per la Pace, guidato da Amnesty International, la Rete di Azione Internazionale sulle piccole armi (di cui lui è uno dei fondatori) e Oxfam. Nel 2006, più di 2/3 degli Stati Membri hanno votato affinché le Nazioni Unite avviassero un processo per considerare i parametri, gli ambiti e la praticabilità dell’ATT. Alla fine, dopo centinaia di incontri in tutto il mondo, il 2 Aprile 2013 l’Assemblea Generale ha finalmente adottato il trattato, che entrerà in vigore il 24 Dicembre 2014.
Durante il 2007, Brian Wood ha collaborato con le Nazioni Unite nel Gruppo di Eserti di Governo sulla prevenzione sulle mediazioni fraudolente in materia di armi piccole e leggere. Nel 2010 ha collaborato con l’ufficio per il Disarmo, ricercando problematiche internazionali riguardanti il controllo sul trasferimento di armi, il loro utilizzo e gli utilizzatori finali.
Brian sta attualmente trascorrendo un anno sabbatico, fra le altre cose si occupa di aiutare l’ International Peace Information Centre ad Anversa. Durante il suo precedente periodo sabbatico dal Segretariato Internazionale fra il 1998 e il 2000 Brian ha lavorato per l’Istituto Internazionale di Ricerca per la Pace ad Oslo e per il Consiglio Informativo per la Sicurezza Americano e Britannico a Londra. Nel 2000 ha collaborato nel valutare la fattibilità di uno studio realizzato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nel Gruppo di Esperti di Governo sulla regolazione della manifattura e della compravendita delle armi piccole e leggere. Nel 2000 – 2001 ha gestito un progetto sul controllo delle  armi da fuoco e della sicurezza della comunità in Malawi. Ha scritto e prodotto articoli di giornale, libri, report e problemi relativi alla sicurezza, lo sviluppo, i diritti umani e il controllo delle armi da fuoco.
Ha portato avanti collaborazioni di lavoro con il Dipartimento per il Disarmo alle Nazioni Unite (New York), il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (Ginevra) e l’Istituto per la Ricerca sul Disarmo (Ginevra), l’Indagine sulle piccole armi (Ginevra) e diverse agenzie di sostegno in UK. Ha condotto una ricerca e ha scritto i primi dettagliati studi sullo scambio internazionale di armi e sui sistemi di controllo del loro utilizzo finale, per quanto riguarda le armi piccole e leggere. Un libretto di 140 pagine intitolato “Gli aggiustatori delle armi: controllare i mediatori e i rappresentanti di spedizione”1999 (sponsorizzato dal Ministero per gli Affari Esteri Norvegiese, PRIO, BASIC e la Croce Rossa Norvegiese), ha revisionato e scritto le parti più importanti di un report di 190 pagine intitolato “Lo Scopo e le Implicazioni dello Sviluppo di un Meccanismo per Prevenire lo Scambio Illecito di Piccole Armi” 2007 (pubblicato dall’Istituto per la Ricerca sul Disarmo delle Nazioni Unite e del Dipartimento sugli Affari di Disarmo); 90 pagine di uno “Studio sullo Sviluppo di una struttura per migliorare il sistema di controllo sull’utilizzo finale e gli utilizzatori finali” 2011 (pubblicato dall’Ufficio per gli Affari di Disarmo con la sponsorizzazione del Ministero degli Affari Esteri Svedese).
Prima del suo lavoro per il controllo delle armi e sulla sicurezza del commercio, Brian Wood ha organizzato champagne contro l’ apartheid e le regole coloniali nell’Africa del Sud, particolarmente per l’indipendenza della Namibia. Ha studiato alla Rhode University a Provincia del Capo in Sud Africa e alla London School of Economics e Political Science.

Condividi su