#S4P2017

POST-VERITA'

17 NOVEMBRE 2017 UNIVERSITÀ BOCCONI MILANO

X

Giuseppe Testa

Direttore, Laboratorio di Epigenetica delle Cellule Staminali; Vice-Direttore, Unità di Ricerca sulle "Biomedical Humanities", IEO

Giuseppe Testa si è laureato all'Università degli Studi di Perugia, ha conseguito un dottorato presso il Laboratorio Europeo di Biologia Molecolare, e un Master in Bioetica e Biogiurisprudenza all'Università di Manchester.
Il suo più grande successo è di essere diventato contemporaneamente scienziato e studioso attivo di scienze della vita di bioetica e studi sociali sulla scienza (STS, Science & Technology Studies).
Ricercatore capo presso l'Istituto Europeo di Oncologia a Milano, dirige il laboratorio di epigenetica delle cellule staminali che studia la cromatina e le dinamiche che regolano programmazione e riprogrammazione genica. Ha inoltre concluso gli studi di storia e filosofia della biologia, STS e bioetica, come primo vincitore della Branco Weiss Fellowship "Society in Science." È stato visiting fellow presso il programma di Scienza, Tecnologia e Società alla Harvard Kennedy School of Government e l'Istituto per gli Studi Avanzati di Berlino.
Nel 2006, è stato co-fondatore del programma interdisciplinare di dottorato della Scuola Europea di Medicina Molecolare in "Scienze della Vita: fondamenti ed etica.”
I suoi studi si concentrano sulle cause epigenetiche delle malattie e la co-produzione di ordine scientifico e sociale nella biopolitica contemporanea. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste scientifiche di prim'ordine, su temi di scienza, bioetica e STS, tra cui: Cell, Cell Stem Cell, Cell Reports, Nature, Nature Biotechnology, Science, PLoS Genetics, Bioethics, New Genetics and Society, Il suo primo libro "Geni a nudo: Ripensare l'uomo nel XXI secolo," pubblicato a quattro mani con Helga Nowotny, è stato pubblicato in tedesco, inglese e italiano (la traduzione in russo è in corso), e ha ricevuto numerose recensioni. Fa parte degli advisory boards di numerose organizzazioni, compreso l'Ethics and Public Policy Committee dell'International Society for Stem Cell Research e il consiglio della International Society for the History Philosophy and Social Studies of Biology.
È inoltre membro delle commissioni editoriali di: Stem Cell Reports e Journal of Medical Ethics. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti scientifici, compreso il Roche Prize come miglior scienziato emergente del prossimo decennio nel 2003.  

Condividi su