#S4P2017

POST-VERITA'

17 NOVEMBRE 2017 UNIVERSITÀ BOCCONI MILANO

X

Susan Murcott

Senior Lecturer, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, MIT

Susan Murcott è Senior Lecturer presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del MIT. Il suo impegno consiste nel sensibilizzare l’opinione pubblica e contribuire all’accesso all’acqua pulita a livello globale, con particolare attenzione all’ultimo miliardo, ovvero il settimo della popolazione mondiale in condizioni di maggior necessità. Nei suoi primi dieci anni di lavoro nel campo dell’ingegneria ambientale, si è dedicata allo studio di programmi innovativi per il trattamento e il riutilizzo delle acque reflue nelle megalopoli. Dal 1997, si è imposta come leader nel settore emergente del trattamento domestico e lo stoccaggio sicuro dell’acqua potabile, prendendo parte a progetti del MIT in dieci paesi diversi. La sua missione attuale è quella di garantire entro i prossimi cinque anni l’accesso ad acqua potabile, servizi sanitari e igiene a oltre un milione di persone nel Ghana settentrionale, dove ha fondato assieme a partner locali un’ impresa sociale, la Pure Home Water, e fatto costruire uno stabilimento di filtri per l’acqua in ceramica. È tra i fondatori dell’International Network to Promote Household Drinking Water Treatment and Safe Storage dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità.
Presso il MIT, Susan Murcott è docente presso il corso di laurea di secondo livello in “Acqua e infrastrutture sanitarie nei paesi in via di sviluppo” e di due insegnamenti di laurea di primo livello: “La crisi globale dell’acqua dolce” e “Diffusione delle innovazioni nei settori dell’acqua, sanità, igiene e ambiente.” Ha contribuito all’avvio del master in “Ingegneria per lo Sviluppo Sostenibile” presso la Cambridge University, e ha condiviso la cattedra di “Sviluppo sostenibile per grandi progetti infrastrutturali” e “Design per i paesi in via di sviluppo”, in seno al Cambridge-MIT Institute (CMI). È autrice di oltre 50 pubblicazioni professionali e del libro Arsenic in the World: an International Sourcebook (IWA, 2012).

SUSAN MURCOTT - VERSO UN MONDO PIÙ EQUO

Le tecnologie per il trattamento domestico e lo stoccaggio sicuro dell’acqua potabile (HWTS) consistono in una serie di tecniche innovative e a basso costo per aiutare l’ultimo miliardo della popolazione mondiale fornendo acqua potabile microbiologicamente pulita nelle zone in cui la rete idrica è inesistente o non affidabile.
La Pure Home Water è un’impresa sociale che produce e vende una tipologia di HWTS che promette risultati incoraggianti, ovvero i fi ltri per l’acqua in ceramica. Dieci anni fa, alcuni ricercatori del MIT furono tra i primi scienziati indipendenti a testare e verificare l’effi cacia di questi filtri. Da allora, il nostro team nel Ghana settentrionale, che comprende personale locale e oltre 100 ricercatori del MIT in visita, ha dato lavoro a donne e uomini della zona, costruito uno stabilimento e consentito l’accesso ad acqua microbiologicamente pulita ad oltre 100.000 persone. La nostra strategia di marketing e distribuzione a breve termine si fonda su un sistema sussidiario: le persone provenienti da zone rurali o degradate che guadagnano meno di un dollaro al giorno possono acquistare i fi ltri al prezzo scontato di 3 dollari l’uno; le persone a reddito medio che vivono in zone urbane pagano i fi ltri a prezzo pieno, 25 dollari; infi ne, chi non ha problemi di approvvigionamento può “acquistare un litro” (di acqua imbottigliata) e “restituire molti litri” (di acqua fi ltrata). La nostra strategia a medio e lungo termine si basa invece su una serie di modelli e prezzi che permettano a tutti i clienti di pagare il prodotto a prezzo pieno, sia in un’unica soluzione che tramite microfinanziamento.
Rispetto alla singola fabbrica in un unico paese di dieci anni fa, oggi possiamo contare su 36 stabilimenti di filtri in ceramica in 18 paesi diversi. Il nostro sogno di “scienza per la pace” è di raggiungere la cifra di 100 stabilimenti in 100 paesi.

Condividi su