#S4P2018

DISUGUAGLIANZE GLOBALI

15-16 NOVEMBRE 2018 UNIVERSITÀ BOCCONI

X

MARYAM AL-KHAWAJA

Presidente pro tempore - Vice Presidente, Bahrain Center for Human Rights

Maryam al-Khawaja è presidente in carica del Bahrain Center for Human Rights facente le veci del presidente eletto Nabeel Rajab, attualmente in prigione. Maryam al-Khawaja è altrimenti vice presidente e capo dell'uffi cio per i rapporti internazionali del Bahrain Center for Human Rights, vice direttore del Gulf Center for Human Rights, ed ex studentessa del programma Fulbright presso la Brown University.
In Bahrain, Maryam al-Khawaja ha svolto un ruolo chiave durante le proteste democratiche svoltesi presso la Pearl Roundabout nel febbraio 2011, che hanno spinto il governo a rispondere dell'utilizzo di omicidi extragiudiziali, arresti, tortura, discriminazione, saccheggi e intimidazione come metodi per sopprimere il dissenso e la richiesta di riforme.
Maryam è la figlia di Abdulhadi al-Khawaja, il fondatore del Bahrain Center for Human Rights, che ha intrapreso uno sciopero della fame durato 110 giorni contro le violazioni dei diritti umani e fatto parte di un gruppo di noti attivisti e leader dell'opposizione condannati al carcere a vita nel giugno del 2011.
Nonostante abbia lasciato il Bahrain per svolgere il proprio incarico di capo dell'uffi cio per i rapporti internazionali del centro, e sfuggire così all'arresto e/o alla prigionia, Maryam al-Khawaja continua a monitorare da vicino gli eventi che si susseguono, e si è affermata come una delle personalità principali a sostegno dei diritti umani e della riforma politica in Bahrain e nella regione del Golfo.
Ha inoltre svolto un ruolo chiave nell'elaborazione di strategie uffi ciali a livello globale in reazione alle atrocità compiute in Bahrain, stabilendo relazioni con infl uenti personalità del mondo politico in Europa e America come elemento fondante della sua missione.

Condividi su