#S4P2018

DISUGUAGLIANZE GLOBALI

15-16 NOVEMBRE 2018 UNIVERSITÀ BOCCONI

X

Ascanio Celestini

Scrittore, attore e regista

Ascanio Celestini è nato a Roma nel 1972. I suoi spettacoli e la sua scrittura sono legati ad un lavoro di ricerca sul campo e indagano nella memoria di eventi e questioni legate alla storia recente e all’immaginario collettivo.
Del 2000 sono Radio Clandestina, che racconta dell’eccidio alle Fosse Ardeatine, e Cecafumo sulla fi aba di tradizione orale. Seguono Fabbrica nel 2002, Scemo di Guerra nel 2004 e La Pecora Nera. Elogio funebre del manicomio elettrico debutta nell’ottobre del 2005.
Attualmente sta portando in tournée Appunti per un film sulla lotta di classe una performance sul tema del lavoro precario nel call center. Su questo tema sta girando un documentario che sarà presentato a Roma in ottobre.
Nel 2004 ha girato il documentario Senza Paura sulla vicenda di sei lavoratori notturni (prodotto da Fandango, Fabbrica e Comune di Roma).
Ha lavorato a Radio 3 dove ha rappresentato tutti i suoi ultimi spettacoli, partecipato a diverse trasmissioni e per la quale ha scritto e interpretato Milleuno sulle storie di tradizione popolare, Guerra e Pace sulla guerra a Roma, Il Tempo del Lavoro e Bella Ciao sul tema del lavoro, della guerra e della malattia mentale.
Con Donzelli editore ha pubblicato Cecafumo, Fabbrica e il libro-dvd Radio Clandestina.
Con Einaudi ha pubblicato il romanzo Storie di uno scemo di Guerra, La Pecora Nera e il libro-Dvd Scemo di Guerra.
In televisione sono stati messi in onda i suoi spettacoli Fabbrica, Radio Clandestina e Scemo di Guerra.
È stato attore e autore nella trasmissione “La storia siamo noi” e in particolare ha seguito le sei puntate sulla storia d’Italia attraverso i diari dell’archivio di Pieve Santo Stefano.
Da ottobre partecipa al programma “Parla con me” di Rai 3.

Condividi su