#S4P2017

POST-VERITA'

17 NOVEMBRE 2017 UNIVERSITÀ BOCCONI MILANO

Rimani
informato

X

NICK OATLEY

Direttore della sezione “Institutional Learning” di Search for Common Ground, UK

Come Direttore dell’Institutional Learning presso Search for Common Ground, Nick ha la responsabilità di fornire supporto a livello tecnico e di leadership alla progettazione, al monitoraggio e alla valutazione dei programmi SFCG che promuovono la gestione dell’apprendimento e della conoscenza nell’organizzazione e la gestione del lavoro riguardante bambini, giovani e donne, pace e sicurezza. Il suo impegno include raccogliere i risultati del lavoro di SFCG e divulgarli ampiamente. Nell’area media ha collaborato con l’Annenberg School for Communication presso il Centro per gli Studi sulla Comunicazione Globale dell’Università della Pennsylvania, con il Dipartimento sui Media e l’Educazione Tecnologica dell’Università di Augsburg in Germania e con la E. Murrow School of Communication della Washington State University, circa lo sviluppo di metodologie di misurazione dei risultati delle serie TV/radio sul peacebuilding di SFCG. Ha lavorato ai programmi SFCG in Liberia, Sierra Leone, Nigeria, Burundi, Ruanda, Marocco e Nepal e ha presentato i risultati relativi ai media legati ai progetti di costruzione della pace. Prima di unirsi a SFCG, Nick ha lavorato per il governo del Regno Unito come Capo dello Sviluppo e della Strategia Organizzativa, unità regionale del
governo, ha guidato un team impegnato negli ambiti governance e sicurezza ambientale presso il Foreign Office britannico e ha sviluppato policy innovative presso l’Unità di Strategia e Innovazione del Dipartimento per l’Istruzione e l’Impiego del Regno Unito. Vanta oltre 13 anni di esperienza come trainer ed educatore presso l’Università del West England a Bristol. Nick ha una laurea in geografia conseguita presso l’Exeter University, una laurea in Town e Country Planning al Politecnico di Bristol e un diploma di master in Geografia alla McMaster University. È membro dell’American Evaluation Association.

LA MISURAZIONE DEGLI EFFETTI DEI MEDIA SULLA COSTRUZIONE DELLA PACE E SULLA TRASFORMAZIONE DEL CONFLITTO: ESEMPI DALLA PRACTICE DI SEARCH FOR COMMON GROUND

I media sono sempre più usati come strumento di prevenzione del conflitto e per la costruzione della pace. Tuttavia, quantificare i risultati di questo lavoro è una sfida irta di difficoltà metodologiche e pratiche. Search for Common Ground è conosciuto per il suo utilizzo di TV e radio volto a prevenire i conflitti e a costruire la pace. A Search for Common Ground, la nostra missione è trasformare il modo in cui il mondo si confronta con il conflitto. Dove esiste violenza, i diritti umani sono abusati, lo sviluppo economico soffocato e la miseria abbonda. È nel migliore interesse di ciascuno risolvere i conflitti in modo pacifico. Il nostro approccio mira a comprendere le differenze e ad agire sugli aspetti comuni. Dopo una breve introduzione a Search for Common Ground e al lavoro che svolge in 30 paesi, verrà presentata la varietà di approcci all’uso di TV e radio che SSCG ha sviluppato, incluse le teorie del cambiamento che a esse sottostanno. Saranno illustrati tre esempi specifici della programmazione TV e radio. I programmi sono: Nashe Maalo (‘Our Neighbourhood’, programma televisivo per bambini in Macedonia), Golden Kids News (programma radio realizzato dai giovani e rivolto ai giovani in Liberia e Sierra Leone) e the Team (soap opera televisiva e radiofonica che attualmente viene trasmessa in 10 paesi). Verranno mostrate brevi clips e riassunti i risultati delle valutazioni di ogni programma.

Condividi su