#S4P2017

POST-VERITA'

17 NOVEMBRE 2017 UNIVERSITÀ BOCCONI MILANO

X

CLAUDE COHEN-TANNOUDJI

Premio Nobel per la fisica 1997, Francia

Claude Cohen-Tannoudji nasce nel 1933.
Completa il suo Dottorato con i Professori Alfred Kastler e Jean Brossel nel 1962 presso l’Ecole Normale Supérieure di Parigi.
Occupa successivamente il ruolo di Professore ordinario presso l’Università di Parigi.
Dal 1973 è Professore ordinario al Collège de France a Parigi.
Con i suoi collaboratori ha scritto 4 libri sulla Meccanica Quantistica, l’Elettrodinamica Quantistica, l’Ottica Quantistica e le Statistiche di Lévy, oltre a 200 paper teorici e sperimentali su vari problemi della fisica atomica e dell’ottica quantistica.
È un membro dell’Académie des Sciences francese ed un Professore Associato di molti atenei nel mondo.
Fra i riconoscimenti, ha ricevuto la Medaglia d’Oro del Centre National de la Récherche Scientifique nel 1996. L’anno successivo riceve insieme a Steve Chu e William Phillips il Premio Nobel per la Fisica per il contributo allo sviluppo di tecniche per raffreddare e intrappolare atomi mediante luce laser.

ABSTRACT - CLAUDE COHEN-TANNOUDJI

Il mio discorso descriverà alcuni sforzi compiuti a favore dell pacificazione fra gli Israeliani e i Palestinesi attraverso la promozione dello scambio del sapere scientifico e del dialogo scientifico.
La Scienza è un linguaggio universale che può aiutare a creare legami personali e a instaurare una fiducia reciproca.
La prima iniziativa che voglio presentarvi è IPSO (Organizzazione Scientifica Israelopalestinese): una realtà amministrata congiuntamente da palestinesi e israeliani il cui scopo è raccogliere fondi per sostenere progetti di ricerca in comune fra i due popoli. I progetti vengono accuratamente studiati da squadre di entrambe i popoli prima di essere ritenuti idonei a ricevere i fondi. Si descriveranno i primi risultati preliminari. La seconda iniziativa consiste in una serie di Conferenze sulla “Ricerca e l’Educazione nel Medio Oriente” supportate dalla American Chemical Society e che raduna diversi scienziati e dottorandi provenienti da circa 14 paesi del Medio Oriente, inclusi l’Iraq, Iran, Libia, Israele e Palestina, solo per citarne alcuni, insieme a partecipanti provenienti da altri paesi ancora. Le relazioni scientifiche sono presentate nell’arco di una settimana e
contribuiscono al consolidamento del dialogo fra i partecipanti.

Condividi su